Benvenuto nel Sito dell`Associazione Culturale  Messaggero Sardo

HomeCuriositàLettere al messaggero

Lettere al Messaggero

Le vostre lettere

Nostalgia del cartaceo

Cari amici della redazione, certamente non avete violato la nostra sfera privata e vi preghiamo di
continuare ad inviarci il Messaggero via e-mail. Se non fosse per il fatto che rimangono penalizzati i lettori che non hanno dimestichezza col PC, si potrebbe considerare questa iniziativa come un
apporto alla tutela dell'ambiente, in quanto si consuma meno carta.
Danuta e Giuseppe Garzia

---

 

Caro Messaggero Sardo,
sono felicissima di questa iniziativa anche se il cartaceo lo adoro! Ho quasi tutti i numeri degli ultimi 26 anni... e talvolta sono costretta ad inviarne copie al macero. Così almeno occuperanno meno spazio in casa!
Graziella Contu

---

 

 

 

Caro Messaggero Sardo, sarei grato di far parte della lista di lettori che ricevono, ormai via email, un giornale assai importante per noi emigrati.

Un grazie particolare a Voi e buon lavoro.

Beniamino Sorgia

---

 

Vi ringrazio tantissimo per il pensiero e la cortesia chiedo di far parte di questa "GRANDE COMUNITA'", Ho trovato il giornale come sempre molto interessante. 

Caterina

---

 

Sarà un grande piacere ricevere il nostro giornale sardo online! Grazie per tutto il vostro lavoro che ci permette di essere un pò più sulla nostra terra di origine!

Giovanna Mauro Sapa

---

 

Figli e figliastri

Finalmente abbiamo capito in che considerazione  siamo noi sardi al cospetto della Regione Sardegna. Non vorrei essere volgare però lo dico in poche e semplici parole: noi siamo solo carne da macello, nel senso che serviamo solo al momento delle elezioni poi veniamo abbandonati a noi stessi. Ci levano la possibilità di venire in Sardegna, permettendo alle compagnie aumenti delle tariffe che hanno tutto il sapore di ricatti a discapito di chi ha lavorato tutta una vita fuori dall'amata Regione, facendosi onore ed onestamente nel lavoro senza aver pretese di alcun genere. Io ho lavorato per 40 anni in una fabbrica dalla quale sono uscito in punta di piedi e con la massima umiltà, però tenevo alta la testa e la tengo tuttora da pensionato e sempre più orgoglioso di essere sardo. Nessuno può negarci la voglia e l'ansia di rivedere la nostra madre terra con decisioni che denotano l'assoluta debolezza della nostra classe politica. Noi, per certa gente, siamo il vanto di una regione e non possono condannarci all'esilio perpetuo solo perché abbiamo lasciato l'isola per lavorare onestamente.
Io vi continuerò a seguire sempre e farò in modo che la pubblicazione on line venga seguita da più
sardi possibile.
Giuliano Marongiu
 

 

Cara redazione,
intanto sono onorato di aver ricevuto il primo numero on-line del messaggero che leggo fin dal 1976 anno in cui mi sono trasferito dalla Sardegna in continente". E’ un gran bel giornale dei  sardi per i sardi e non solo - la veste grafica - trattandosi di un prodotto informatico - è sicuramente più ricca di colore. Avete fatto bene a continuare mensilmente questo impegno - i tagli purtroppo vanno fatti come sempre dove non si dovrebbe, per cui la stessa sorte è capitata anche al messaggero! Quanta pazienza in questo mondo dove sempre i deboli e poveri  a diventare sempre più deboli e più poveri... ma chissà che un giorno non ci possa essere  una rivincita.
Sono anch'io rimasto sorpreso della storia della Tirrenia e della incapacità di trovare soluzioni per i costi delle navi da e per la Sardegna - ciò che è successo è uno scandalo!  Un ulteriore colpo grave al turismo già mortificato ed ai cittadini residenti. Pensate che io sono stato in Sardegna con auto a
seguito e stessa sistemazione pagando a novembre 170,00 euro - a maggio 250,00
ad agosto 499,00 ma è normale? Per carità io ho la possibilità e non mi lamento anche perché andrei a casa dai mieti genitori a qualunque costo - ma è questa la considerazione del Governo centrale e regionale per la Sardegna? Per il turismo e la crescita di questa terra? ma! purtroppo solo chi si deve
spostare da e per l'isola deve affrontare anche questi problemi...altro che continuità territoriale?? Vabbè parliamo d'altro e continuate a scrivere liberi come sempre le opinioni ed a portare a conoscenza del maggior numero di persone anche delle questioni sarde. Continuate a far vivere idee e culture nonché le storie e tradizioni affinché anche attraverso il messaggero possano essere
diffuse nel mondo. Bene quindi questa iniziativa - un caro saluto e augurio di buon lavoro a tutta la redazione alla prossima.
g.grandu

---

 

Ciao a tutti voi. Capisco la situazione e sono favorevole  al Messaggero online. Mandatemelo pure così  finalmente non mi arriverà con due mesi di ritardo. Un grazie a tutti voi che vi impegnate per noi che siamo lontani dalla nostra terra (ma sempre vicini col cuore).

Guido Pili

 

Pubblicate articoli in sardo

Prima di tutto vi mando a tutti tanti cordiali saluti ed un immenso ringraziamento per avermi scelto ed inviato il nuovo Messaggero, sono stato sorpreso ed allo stesso tempo contentissimo di avere
di nuovo il Messaggero nelle mani, perché credevo che non lo avessimo più come compagno ed informatore. Viste le difficoltà che avete per poter continuare a spedire il nostro "Informatore" mensile della Sardegna.
Darvi dei consigli me ne guarderei, perché non sono così capace da darne; d'altro canto il mio desiderio che ho già chiesto é quello di poter leggere almeno un articolo, o qualche pagina in Sardo
come fate per le poesie, così per me in più delle novità posso continuare
a leggere la mia lingua materna.
Vi ringrazio tutti per il vostro formidabile lavoro, continuate a tenere alto il nome della nostra cara terra e dei sardi tutti.

Filippo Mura - Les Taillades (Francia)

---

 

 

Salve, non posso che ringraziarvi e augurarvi lunghissima vita, per far lieti i Sardi fuori e lontani dalla terra loro. Saluti e buon lavoro.

Natalino Chessa

---

 

Ho ricevuto con vero piacere il "Messaggero Sardo " on line. Vi ringrazio di vero cuore e vi auguro che possiate trovare tanti sostenitori, in modo che gli emigrati sardi sparsi in tutto il mondo possano usufruire delle notizie che riguardano la nostra terra.

Non ho nessuna critica da fare e, al momento, neppure suggerimenti. Devo solo congratularmi con quanti collaborano alla buona riuscita del giornale e ad arricchirlo di cultura "sarda".

Continuate pure a mandarmi il Messaggero: sarò lieta di poterlo leggere ogni mese.

Un rinnovato grazie e tanti cordiali saluti. 

Suor Maria Virgilia Lampis

---

 

Ritengo sia una iniziativa molto intelligente. Sebbene il fascino della carta  rimanga, ritengo che non ci si possa più permettere, a livello globale, e con internet a disposizione, di continuare a sprecare fondi, carta, trasporto, insomma a continuare a distruggere il pianeta quando una e-mail con incluso "il Messaggero" può fare lo stesso.
Io credo che questo sistema debba essere esteso a tutti (almeno a tutti coloro che hanno una e-mail, il che vuol dire che hanno internet) senza possibilità di scelta: internet = no carta
Pertanto vi chiedo di voler mantenere il mio nome nelle lista di distribuzione elettronica (via internet) e di levarla dalla lista di distribuzione cartacea.
Grazie per i vostri sforzi, abbiamo una identità' da mantenere.
Oscar Madeddu

---

 

Vi ringrazio vivamente per l'invio del Messaggero Sardo online del mese di Agosto, che ho trovato eccellente. Certamente mi fa immenso piacere essere incluso nella mail-list per l'invio del giornale, che aspetto sempre con trepidazione.
Grazie infinite per tutto quello che generosamente fate per gli emigrati. Vi auguro buon lavoro e vi saluto cordialmente.
Luigi Pinna - Torino

 

 

Il Messaggero amico fedele

 

Vi ringrazio tantissimo di avere pensato anche a me, avere notizie della terra natia fa un piacere immenso, aspetterò con gioia le vostre altre mail.
Il vostro lavoro riesce a far sembrare più vicini fra loro i sardi nel mondo.

Ignazio Masala

---

 

Desidero  ringraziarvi di cuore  per avermi inviato il  n 1 del Messaggero on line, la Vostra iniziativa mi  piace molto.
Vi  sarò grato se continuerete ad inviarmelo.

 Gian Maria Mura - Milano  

---

 

Grazie per il Messaggero che ho gradito moltissimo anche per la nuova veste. Impiego un pò di tempo a leggerlo tutto ma non tralascio niente.
Grazie ancora per avermi inserito tra i "privilegiati"

Fernando Lixi

---

 

Vi ringrazio moltissimo per l'invio e mandatemi pure i numeri futuri, sono sempre molto interessata a questo giornale.  Bella questa edizione. 
Sara Cossu

---

 

Molte grazie!!!

Siete sempre all'altezza delle situazioni. Continuerò a leggere  il Messaggero che é stato per me e per tanti sardi emigranti un amico fedele!

Grazie di cuore

Giorgio Piras

 

Una rubrica di lettere dei lettori

Io non so esattamente il motivo perché la Regione Sardegna  abbia deciso ciò, ma sono d'accordo per la iniziativa da voi presa. Quindi per me va benissimo il Messaggero online anche se saranno penalizzati i nostri corregionali sprovvisti di pc o meno avvezzi a navigare in internet.

Vorrei, e non me ne vogliate darvi un consiglio (sempre nel limite del possibile), ripristinare la pagina delle lettere e dei commenti. Lo so  comporterà sicuramente del lavoro extra ma vi posso
assicurare che è una pagina che manca, è molto seguita da tutti. Inoltre  voglio chiedervi una cortesia, all'inizio dell'anno scrissi una richiesta per l'invio del giornale ad una mia cara amica residente in Venezuela ma nata a Tresnuraghes (andò via quando aveva 4 anni) ora ne ha 62. Sua mamma 95 sarebbero contentissime di ciò. Rinnovo a voi la mia richiesta e vi comunico il suo indirizzo di posta elettronica.

Spero in un vostro ripristino. Auguri e buon lavoro. Ricordatevi che noi sardi residenti fuor dall'isola siamo nostalgici al quadrato.

 Vitale Serra

---

 

Caro Messaggero Sardo (come ai vecchi tempi), bentornato e grazie di avermi pensato! State pur certi che vi aspetto tutti i mesi volentieri. Sono uno dei più anziani lettori del Messaggero (sin dai primi numeri negli anni 70) e mi hai seguito sempre nei miei diversi spostamenti (ben 6).

Sei stato sempre il “filo” che mi ha legato alla mia terra (manco dalla Sardegna dal 1961) con le tue notizie e informazioni su ciò che accadeva dalle nostre parti. Non sempre sono stato d’accordo con gli argomenti trattati, ma ciò naturalmente, fa parte dei lettori affezionati. Ammiro molto la vostra volontà nell’esservi rimboccato le maniche per continuare la pubblicazione nonostante i soldi siano pochini. Perchè non includete della pubblicità? Intendo naturalmente, non la pubblicità del Barbiere all’angolo bensì una pubblicità informativa che interessa la collettività emigrata, tipo le banche, le compagnie aeree e marittime, assicurazioni. Lo so che è contro la vostra etica, ma in tempi grami tutto fa brodo.

Paolo Cuccu – Capaccio (SA)

---

 

Io sono contento di ricevere il Messaggero online, ma mia moglie preferisce in carta,

per il resto noi siamo molto contenti di ricevere questo Messaggero in qualsiasi modo.

Secondo me manca in questa edizione di Agosto la rubrica " lettere dei lettori"

Distinti saluti,

Giovanni Carta.

---

 

Gradisco ricevere il Messaggero sardo e credo che gli organi istituzionali dovrebbero fare di tutto per finanziare iniziative come questa che permette a chi è lontano dall'isola di mantenere un
indispensabile legame affettivo e culturale con la terra d'origine.
Giuseppe Meloni

---

 

La ricerca delle origini sarde

Caro Messaggero, grazie di farmi seguire il giornale che mi piace molto e il suo nuovo "look" mi piace anche.

Sono andate due volte in Sardegna per ricercare nell’ archivio diocesano di Cagliari, Lanusei e Iglesias dove si trovano le miei radice. Ho fatto la genealogia della mia famiglia Podda del 1520 ad oggi, e non ho finito !!

Della Sardegna i miei nonni e bisnonni lavoravano in Tunisia poi siamo venuti in Francia. Ho trovato parenti in Australia, Argentina, Germania, Belgio, Svezia, USA.
Ma anche in Sardegna e sono per internet.
Ma il mio desiderio è di venire in Sardegna per scoprire la cultura sarda. Grazie a Internet che mi permette di trovare informazioni.

 Grazie per il vostro giornale e il vostro lavoro.
Anne-Marie Podda Lafourcade (Francia)

 ---

 

caro Messaggero, primo di tutto dovresti scusare tutti i miei errori per il mio italiano scritto perché  l'ho studiato poco essendo figlia di emigrati sardi nata a Lione (Francia)
Ogni volta che ho ricevuto il Messaggero Sardo sono stata tanta felice perché  era il solo giornale in italiano e in sardo (le poesie)  che potevo leggere.
E’ veramente necessario per noi che siamo lontani della nostra terra avere le informazioni sulla Sardegna e ringrazio tutte le persone che fanno tutto per  permetterlo.
E sono interessata a ricevere il giornale cartaceo anche se e solo 5 volte a l'anno.
Jeanine Salis Elind (Francia)

---

 

Buongiorno
vi ringrazio per avermi inviato la copia del Messaggero, anche da  parte di mia mamma, nata in Sardegna ed emigrata da ragazza ma ancora attaccatissima alla sua terra - e sia io che mia sorella proviamo lo stesso sentimento.
Vi chiedo quindi di inserirmi nella vostra mailing list, riceverò con grande piacere le copie del mensile!
Se possibile saremmo liete di contribuire alle vostre spese, eventualmente fateci sapere come.
Laura Bevegni

---

 

Vi ringrazio di cuore per la vostra bellissima iniziativa. Preferisco quasi di più riceverlo online, così non dobbiamo pensare neanche al riciclo della carta.
Lidia Marras - Bolzano

 

Un regalo per i sardi nel mondo

Grazie a tutti voi per questo regalo "restituito" a noi sardi nel mondo! Eccome che mi fa piacere ricevere nuovamente il Messaggero! Nel formato pdf, per chi non ha problemi di uso del computer, è ancora più utile per molti aspetti: si possono fare ricerche nel testo, si possono facilmente archiviare e consultare nel tempo, rapidamente e in poco spazio, e lo si può condividere facilmente con gli amici che, come me, sono itineranti nel monto e l'unico recapito fisso è la casella di posta elettronica (mi ha raggiunto qui in Olanda, dove sono ora dopo essere stato in USA, Francia,
Germania e Inghilterra, fosse arrivato a casa, nel torinese, l'avrei potuto leggere solo al mio rientro periodico il prossimo mese).
Ho letto il numero di agosto e devo farvi i complimenti per la qualità degli articoli e pieno di contenuti che ci mantengono legati alla nostra terra.
Luca Nikodimovich

---

 

Vorrei ringraziarvi per quanto fatte per noi emigrati. Con il vostro giornale ci fatte sentire a casa. Ci parlate di tutti i problemi che ancora ci sono, che sul banco degli imputati c’è sempre la Regione.

Un caloroso abbraccio e un saluto dalla Liguria.
Paolo

---

 

Vi ringrazio di questa novità che trovo a dir poco entusiasmante. Capisco la necessità di "risparmiare" ma in ogni modo trovo l'idea di un giornale "elettronico" molto interessante e utile, soprattutto per gente come me che ora, a causa di questa disastrosa gestione economica, si ritrova a dover emigrare (ancora) all'estero per poter lavorare.
Sarei estremamente felice di poter continuare a ricevere il mensile a questo indirizzo mail.
Infine, Vi chiedo se siete a conoscenza di qualche circolo presente ad Atlanta in Georgia (Stati Uniti), città dove mi sto trasferendo con la mia famiglia.
Roberto Orrù
---

 

Vi ringrazio per avermi spedito Il Messaggero online, spero di riceverlo tutti i mesi.
Ho letto con gioia e nostalgia, la pagina 18 sui cognomi sardi, nella mia lingua, alcune parole non le ricordavo essendo più di 35 anni che abito a Milano, ma basta rileggerle più volte per ritrovarle in memoria.
Sono tornata dalla Sardegna da 10 giorni ma mi manca tantissimo, e già sto pensando di organizzare un altro viaggio.
Ma con il Messaggero online mi sento di nuovo il profumo della Sardegna addosso. Grazie
Vi aspetto a settembre.
Rita Pitzalis - Milano

 

Pagina 32 di 40

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella pagina di policy e privacy.

Chiudendo questo banner , scorrendo questa pagina,cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Pubblicità big

Contatore accessi

Archivio

In questa sezione potrai trovare tutti i numeri del "Messaggero Sardo" dal 1969 al 2010

Archivio Nuovo Messaggero Gds Online...

Circoli

Elenco completo di tutti  i circoli sardi in Italia e nel Mondo, le Federazioni e le Associazioni di tutela.

Sport

Le principali notizie di tutti gli sport.

In Limba

Le lezioni in limba, il vocabolario e le poesie in limba.

doğal cilt bakımı doğal cilt bakımı botanik orjinal zayıflama ürünleri doğal eczane avon