Benvenuto nel Sito dell`Associazione Culturale  Messaggero Sardo

HomeNovasAttualitàMostra su Gramsci a Cesena

Attualità

Mostra su Gramsci a Cesena

 Giovedì 17 gennaio a Cesena, nella Sala San Giorgio della Biblioteca Malatestiana, è stata inaugurata la mostra documentaria Gramsci. I Quaderni del carcere e le riviste ritrovate”, realizzata dalla Fondazione Gramsci Onlus. La mostra resterà aperta fino al 31 marzo.

 

In questa edizione sono esposti al pubblico gli originali dei trentatré quaderni del carcere scritti da Antonio Gramsci fra il 1929 e il 1935 e, in anteprima, i due ricevuti a Turi nel 1933 lasciati in bianco – mai esposti in precedenza – unitamente ad alcune riviste recentemente ritrovate a Ghilarza. 

La scelta di modificare l’allestimento della mostra dei Quaderni del carcere, già presentata a Roma, Cagliari, Torino e Londra, è stata presa a seguito del recente rinvenimento a Ghilarza di un importante corpo documentale costituito dalla collezione di riviste letterarie e d’avanguardia appartenute al giovanissimo Antonio. Si tratta in maggioranza delle riviste alle quali Antonio Gramsci era abbonato prima come studente ginnasiale a Santu Lussurgiu, poi come allievo al liceo Dettori di Cagliari e infine come studente universitario nei primi anni da lui trascorsi a Torino.

Le riviste facevano parte della biblioteca personale che il giovane Gramsci aveva voluto costruire nella sua casa di famiglia a Ghilarza e che continuò ad aggiornare con l’invio di nuovi libri e riviste.

La collezione è composta dalle testate “Il Marzocco” (1907-1911), “Le cronache letterarie”(1909-1911), “La Lupa” (1910-1911), “Piemonte” (1911-1912), “La Voce (1910-1914), L’Unità. Problemi della vita italiana" (1911-1913) e “Patria” (1912). Alcune annate sono rilegate.

Il ritrovamento delle riviste arricchisce il ritratto del giovane Gramsci di nuovi elementi biografici e ci permette di accedere a fonti che hanno contribuito alla sua formazione culturale in Sardegna; fra queste un ruolo non secondario, per molteplici aspetti, ebbero le riviste di inizio Novecento.

Integrano l’esposizione una piccola selezione di libri provenienti dalla biblioteca di Ghilarza e di schede di lettura facenti parte dello schedario bibliografico redatto da Gramsci negli anni del liceo e dell’università. Come sottolineato dal curatore: I collegamenti che si possono stabilire fra manoscritti del carcere, riviste, libri e schede retrodatano agli anni trascorsi in Sardegna la conquista di una già significativa maturità culturale

La mostra è promossa dal Comune di Cesena con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna ed è realizzata in collaborazione con la Fondazione Casa Museo di Antonio Gramsci di Ghilarza Onlus, dalla Fondazione Radici della sinistra di Cesena e con il contributo di Formula Servizi.

Catalogo MetaMorfosi a cura di Gianni Francioni, Francesco Giasi e Luca Paulesu.

Cesena, Biblioteca Malatestiana - Dal 17 gennaio al 31 marzo 2019

Orari: lunedì 14 – 16; da martedì a sabato 9 – 16; domenica e festivi 10 – 16
B.C.

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella pagina di policy e privacy.

Chiudendo questo banner , scorrendo questa pagina,cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Pubblicità big

Archivio

In questa sezione potrai trovare tutti i numeri del "Messaggero Sardo" dal 1969 al 2010

Archivio Nuovo Messaggero Gds Online...

Circoli

Elenco completo di tutti  i circoli sardi in Italia e nel Mondo, le Federazioni e le Associazioni di tutela.

Sport

Le principali notizie di tutti gli sport.

In Limba

Le lezioni in limba, il vocabolario e le poesie in limba.

doğal cilt bakımı doğal cilt bakımı botanik orjinal zayıflama ürünleri doğal eczane avon