Benvenuto nel Sito dell`Associazione Culturale  Messaggero Sardo

HomeNovasAttualitàTurismo e prodotti alimentari: binomio da proporre

Attualità

Turismo e prodotti alimentari: binomio da proporre

 Da vari anni mi interesso - dopo la sospensione del mensile Il Messaggero Sardo - in modo del tutto volontario, con questi articoli-lettera di problemi concernenti il turismo e il suo sviluppo in sinergia con temi culturali, ambientali, ecc.

Purtroppo per certi aspetti vi è un peggioramento delle possibilità di lavoro in quanto, inspiegabilmente, al di fuori di ogni logica, non riesco ad avere notizie sui vari aspetti dell’attività. Mi riferisco soprattutto a informazioni sul movimento negli esercizi ricettivi: arrivi/presenze, per categoria di esercizi (alberghieri, complementari), per provenienza (nazionalità, regioni) per periodi adeguati mensili, annuali, e quando possono servire anche giornalieri. Fino a due anni fa riuscivo ad avere dati precisi, ora non più.

C’è il sistema Sired che dovrebbe essere altamente perfezionato ma è riservato solo a esperti informatici o a operatori del settore; il Servizio Statistica della Presidenza della Giunta sembra sia bloccato dall’Istat che pare pretenda l’esclusiva delle statistiche e non accetti che siano diffuse certe informazioni come quelle sui comuni. Eppure la conoscenza dei dati è di importanza fondamentale per capire come si svolge un’attività e per valutare qualunque intervento. E questo non lo si può riservare solo a determinati soggetti (enti pubblici, operatori) e negare a studiosi, commentatori, analisti.

Questa mancanza di informazioni mi induce a rivolgermi ad altre attività, a estendere studi e ricerche ad altri punti: cammini, sagre popolari, borghi, e altro, ambiente e foreste, produzioni agricole.

Per ora vedrò qualcosa sull’agricoltura, di cui già in passato mi ero occupato, in particolare della parte più progredita e redditizia che può esser compresa nel termine agroalimentare o agrindustria. Si tratta di un comparto di notevole vastità e complessità, ben difficile da affrontare con le mie possibilità. Posso solo accennare a qualche caso particolare. Occorre premettere che ci sono due settori, o meglio sub-settori, che hanno già raggiunto un elevato grado di efficienza, si tratta in particolare dei vini e di formaggi.

Nel settore dei vini vi sono varie aziende che si sono conquistate una eccellente posizione: fanno vini di qualità, anche molto elevata, con produzioni pure di quantità apprezzabile. Probabilmente la prima e più nota è la Sella & Mosca di Alghero, fondata alla fine de l’800: fin dagli inizi è stata condotta con capacità e recentemente ha fatto parte di gruppi importanti. Ha sempre saputo unire le ottime produzioni di vino alla presentazione del territorio. Da moltissimi anni propone la visita della sua azienda dove tra l’altro ha realizzato un Museo con una sezione archeologica con reperti rinvenuti nella zona (necropoli preistorica di Anghelu Ruju) ed un’altra sulla storia aziendale.

Questa può esser presa come idea guida: non si pretende assolutamente che ogni cantina o stabilimento debba avere un proprio Museo, semmai mettere ben in rilievo il territorio e le sue peculiarità. Questo vien fatto in alcuni casi che forse potrebbero essere ampliati e organizzati meglio. Torniamo al solito discorso di unire le forze per valorizzare quanto si ha: un esempio viene dalle “strade del vino” diffuse in tante regioni.

Qualcosa si sta facendo: nella piccola regione del Parteolla, nelle adiacenze di Cagliari, un gruppetto di aziende locali (vini, formaggi, olio, ospitalità) ha creato ‘Tasty Wine and Food Experience in Sardinia’ (gustare cibi e vini) e conta di portare nel proprio territorio turisti con apposite visite guidate: dal punto di vista della promozione è un’iniziativa validissima in particolare nel periodo fuori dall’estivo-balneare.

L’unica osservazione è che meriterebbero di essere incluse alcune attrattive culturali: in questa zona vi sono due bellissime chiese romaniche, San Pantaleo, sec XII-XIII (con uno splendido retablo, dipinto del sec. XV) e Santa Maria di Sibiola, costruita dai vittorini nel sec. XII; nelle vicinanze vi sono resti di antichità preistoriche, forse meno note di altre ma sempre di rilievo.

C’è un particolare importante: purtroppo nel comparto agricolo esiste la pessima consuetudine di fare tutto o quasi con contributi pubblici. In qualche caso un supporto è inevitabile, però sarebbe bello che per un’iniziativa come questa si procedesse con mezzi propri. L’unico contributo pubblico auspicabile potrebbe essere promozionale, magari una piccola pubblicazione da distribuire tra alberghi e agenzie di viaggio di Cagliari per propagandare l’iniziativa. E’ chiaro che tutta la zona ne avrebbe vantaggio e interesse a collaborare.

Iniziative analoghe possono esser prese anche in altre zone e località: solo per restare nel Sud si è suggerito a Pula di fare qualcosa del genere diretto verso la città di Cagliari che molto può offrire in tutti i periodi.

Lo stesso vale per qualunque zona. Non so se il comune di Arzachena - che realizza un’ottima newsletter con proposte per visite locali (siti archeologici) che ha avuto eccellenti risultati - abbia tenuto conto del suggerimento di ampliare la proposta ad altre località della Gallura ma pure di regioni vicine (Anglona, Monteacuto, Baronie, Barbagia): lo sta facendo per Aggius.

Non bisogna esser gelosi della propria località o territorio, l’importante è creare un prodotto efficace e valido oltre quello estivo balneare.

Come detto infinite volte bisogna effettuare la proposta promozionale fuori dalla Sardegna: in un caso come quello del Parteolla si può farla qui, almeno inizialmente, su Cagliari e zona limitrofa, ma bisogna mettersi in testa che bisogna uscire fuori.

Gianfranco Leccis

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella pagina di policy e privacy.

Chiudendo questo banner , scorrendo questa pagina,cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Pubblicità big

Archivio

In questa sezione potrai trovare tutti i numeri del "Messaggero Sardo" dal 1969 al 2010

Archivio Nuovo Messaggero Gds Online...

Circoli

Elenco completo di tutti  i circoli sardi in Italia e nel Mondo, le Federazioni e le Associazioni di tutela.

Sport

Le principali notizie di tutti gli sport.

In Limba

Le lezioni in limba, il vocabolario e le poesie in limba.

doğal cilt bakımı doğal cilt bakımı botanik orjinal zayıflama ürünleri doğal eczane avon