Benvenuto nel Sito dell`Associazione Culturale  Messaggero Sardo

HomeNovasPrimo PianoUn circolo sardo in Giappone

Primo Piano

Un circolo sardo in Giappone

 Si chiama “Isola Sardegna-Giappone” è ha sede a Tokyo il primo circolo sardo riconosciuto dalla Regione in Giappone. Per il riconoscimento, sancito da una delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore del Lavoro, Virginia Mura, è stato necessario superare alcuni ostacoli di ordine amministrativo, legati in particolare al numero di soci previsto dalla legge 7/91.

 

"L'aver consentito all'associazione “Isola Sardegna-Giappone” di poter entrare a far parte del sistema dei circoli degli emigrati sardi nel mondo- ha sottolineato l’assessore Mura - ha una valenza strategica perché può facilitare la promozione della cultura e dell'immagine della nostra regione nel continente asiatico dove, peraltro, il numero degli emigrati sardi è in crescita, a partire da una importante metropoli come Tokyo. La scelta rientra nell'ambito delle politiche per lo sviluppo del ruolo delle associazioni degli emigrati che – ha concluso l’assessore – rafforza i rapporti tra la Sardegna e i suoi conterranei che vivono in tutto il mondo e che danno un contributo nel veicolare i valori identitari e nel promuovere le eccellenze e i prodotti dell'Isola”.

Il circolo, che originariamente si chiamava “Isola”, è presieduto da Valeria Pirodda e recentemente ha festeggiato il quinto anno dalla fondazione.

Tra i fondatori Guido Cossu, di Pozzomaggiore, ricercatore di fisica delle particelle, e il sassarese Giovanni Piliarvu, fotografo professionista e docente di Italiano in Giappone.

Per anni i sardi di Tokio per le loro manifestazioni o riunioni hanno privilegiato tre ristoranti sardi di cui sono titolari ristoratori giapponesi: il “Seadas Flower cafè”, di Atsuyoshi Hanazawa e della moglie, Akiko Okabe, situato a Jiyugaoka a Meguro-ku; la “Taverna&Bar italiana Tharros”, di Keitaro Baba gestito dall’abile cuoco Koji Ito, situata nel centro dell'importante quartiere di Shibuya, poco dietro la stazione (Shibuyakudogenzaka, 1-5-2 Piano terra); “Apposentu” di Akihiro Kimura nel quartiere modaiolo di Ginza / Tokyo Nihonbashi.

Il “Seadas Flower cafè” è un vero e proprio angolo di Sardegna ricreato in Giappone, fatto di cimeli ed oggetti simbolo che rimandano alla nostra Isola. Oltre a dare nome all’insegna del locale, le seadas sono il piatto forte che caratterizza l’esercizio commerciale; cibo proposto e ricercato da clienti sempre più incuriositi di tutto ciò che riguarda la Sardegna.Nella foto, ingresso di “Seadas Flover Caffè”.  da sinistra: Atsuyoshi Hanazawa, Raffaele Zanella, Giovanni Piliarvu, Tore Agus.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella pagina di policy e privacy.

Chiudendo questo banner , scorrendo questa pagina,cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Pubblicità big

Archivio

In questa sezione potrai trovare tutti i numeri del "Messaggero Sardo" dal 1969 al 2010

Archivio Nuovo Messaggero Gds Online...

Circoli

Elenco completo di tutti  i circoli sardi in Italia e nel Mondo, le Federazioni e le Associazioni di tutela.

Sport

Le principali notizie di tutti gli sport.

In Limba

Le lezioni in limba, il vocabolario e le poesie in limba.

doğal cilt bakımı doğal cilt bakımı botanik orjinal zayıflama ürünleri doğal eczane avon