Benvenuto nel Sito dell`Associazione Culturale  Messaggero Sardo

HomeStoria e CulturaCultura SardaIn Libreria“Miserere”, Un libro di chiara novità

Novità in libreria

“Miserere”, Un libro di chiara novità

 Immagino la gioia di mio padre, un tempo capomastro contadino dello stazzo di Ìzzana nella verde Gallura, se avesse saputo da “Miserere”, un bel libro di Marina Marazza, uscito da poco per Revolver Edizioni BD, Milano, che la Monaca di Monza, Virginia de Leyva, aveva sfidato per 14 anni, e vinto, la morte nella tomba-prigione dov’era stata rinchiusa per aver “risposto” a Giovan Paolo Osio, signore di Usmate, finito invece, per il tradimento di un amico, massacrato e smembrato alla fine in un giorno di festa.

 

Il Promessi Sposi era il libro preferito da mio padre: ce lo leggeva la sera a lume di acetilene, prima delle preghiere, sfogliando il libro con  il pollice come a provare il filo del rasoio.

A quel tempo, in un  passato che sa di preistoria, erano in molti in  Gallura, estrema cuspide del nord Sardegna, e forse anche nell’intera isola, a leggere Manzoni; ed è anche per questo che la vicenda ripresa nel libro della Marazza può essere diffusa da un giornale sardo che ha la sicurezza di essere letto in buona parte dell’intero pianeta: ovunque viva gente di ogni terra, anche lontana dalla propria patria.

Presentato ad Alghero, in questa estate distratta tra il respiro ristoratore del maestrale e la vampa ardente di un sole nudo, dall’autrice e da Bianca Pitzorno, una delle non molte glorie letterarie nazionali di marca sarda, “Miserere” ha avuto il privilegio del “pienone” degli ascoltatori e quello, del resto meritatissimo, di due relatrici che hanno saputo rendere accessibili le diverse pieghe di una vicenda storica, e a tratti d’invenzione,abbastanza complessa e in buona parte inedita.

Siamo a Milano. Corre l’anno 1630. La città agonizza sotto la furia della peste. Un finto monatto di nome Camillo si aggira, possente e dall’aspetto truce, tra le vie desolate ingombre di cadaveri. L’aria, senza vento, è irrespirabile. Pesa su ogni cosa come un sudario di morte. Incontra una ragazza che lo scambia per uno che ruba ai morti. Ma l’uomo la ferma, la mano sulla daga. La ragazza, togliendosi il corto mantello a cappuccio del suo abito da viaggio lo scruta e gli parla quasi dolcemente: <<Non mi riconosci? Sono passati troppi anni da quando servivi Giovan Paolo, mio padre>>.

Altri non era, Camillo, che un bravo di Giovan Paolo Osio, padre della giovane donna e compagno di Virginia De Leyva, la Monaca di Monza, da lui sedotta, e che gli aveva data una figlia. La ragazza, di nome Alma, ha un  carattere fiero e indomito, bocca grande e carnosa e folti capelli lucenti del colore della buccia delle castagne. La figlia del peccato che Camillo ricorda bambina con un sentimento inedito nel suo cuore di scherano rotto ad ogni esperienza.

Da questo incontro nasce la storia-fabula del romanzo che si apre via via ad altre storie con una “novità”, come la definisce Bianca Pitzorno, che movimenta e umanizza, si potrebbe dire, l’intera opera: ai non pochi personaggi che intercettano la trama della storia, viene riservato una specie di capitoletto in corsivo nel quale anche i personaggi non portanti trovano la loro giusta sistemazione, la loro nominazione e quindi il diritto ad una vita propria che si innesta,  direi con straordinaria sintonia, in quello che costituisce il solco conduttore della storia. Al lettore saperne di più e godere liberamente delle sorprese che il libro gli riserverà.

Franco Fresi

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella pagina di policy e privacy.

Chiudendo questo banner , scorrendo questa pagina,cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Pubblicità big

Archivio

In questa sezione potrai trovare tutti i numeri del "Messaggero Sardo" dal 1969 al 2010

Archivio Nuovo Messaggero Gds Online...

Circoli

Elenco completo di tutti  i circoli sardi in Italia e nel Mondo, le Federazioni e le Associazioni di tutela.

Sport

Le principali notizie di tutti gli sport.

In Limba

Le lezioni in limba, il vocabolario e le poesie in limba.

doğal cilt bakımı doğal cilt bakımı botanik orjinal zayıflama ürünleri doğal eczane avon