Benvenuto nel Sito dell`Associazione Culturale  Messaggero Sardo

HomeCuriositàRicette SardeRicette:Menù di Giugno

Ricette:Menù di Giugno

 

RISOTTO AI MOSCARDINI E ASPARAGI DI MARE SELVATICI

ARROSTO DI MANZO STECCATO CON SALSA DI TONNO

OMELETTE ALLA MARMELLATA

 

 

 

RISOTTO AI MOSCARDINI E ASPARAGI DI MARE SELVATICI

(ingredienti per quattro persone)

– gr. 400 di riso Basmati

– gr. 300 di moscardini

– gr. 300 di asparagi marini selvatici

– dl. 20 di olio extra vergine d’oliva

– gr. 30 di scalogno

– una manciata di prezzemolo tritato

– gr. 30 di pomodoro secco (pilarda)

– lt. 1 di brodo di pesce

– sale

Procedimento: Questa ricetta è nata in un modo abbastanza banale e

semplice, complici anche alcune circostanze fortuite che mi sono capitate.

Visitando uno dei periodici mercatini delle Terre Shardana, mi fu offerto da

una coppia di produttori di San Vero Milis, S.M. Stara e A. Lutzu, un

sacchettino di riso Thai profumato della varietà Basmati, che si contraddistingue

per il suo aroma particolare e per avere il chicco lungo e sottile, con

buona tenuta di cottura e adatto per i più svariati risotti. Ho tritato lo

scalogno insieme al pomodoro secco e tagliuzzato i moscardini a pezzi

minuti, ho versato il tutto in un tegame con l’olio d’oliva extra vergine bollente

e ho lasciato rosolare per alcuni minuti; quindi, ho aggiunto gli asparagi

spezzettati e il riso, ho lasciato insaporire per alcuni minuti, rigirando con un

mestolo di legno; quindi, ho portato a termine la cottura aggiungendo il

brodo di pesce precedentemente scaldato. Dopo quasi mezz’ora di fuoco,

ho corretto la pietanza di sale, l’ho completata con il prezzemolo tritato e l’ho

portata in tavola. Ho abbinato un fresco, fragrante e frizzante Verduzzo

bianco del Veneto.

 

ARROSTO DI MANZO STECCATO CON SALSA DI TONNO

(ingredienti per quattro persone)

– gr. 800 di polpa di manzo

– gr. 100 di pancetta a fetta intera

– una manciata abbondante di cipolle, sedano, carote e aromi vari

– una scatoletta di tonno da 80 grammi

– dl. 1 di olio extra vergine di oliva

– dl. 1 di vino bianco

– sale

Procedimento: Eliminate tutto il grasso e le pellicine dalla carne, tagliate la

pancetta a strisce grossolane e infilatele all’interno della carne, insieme a

foglioline di salvia e prezzemolo, dopo aver praticato delle incisioni con un

coltellino affilato. Salate la superficie dell’arrosto e sistematelo in forno

caldissimo. Rigirate la carne regolarmente per farla rosolare uniformemente

e dopo un’ora di cottura aggiungete le verdure e gli aromi tagliati a pezzi;

dopo qualche minuto “bagnate” col vino bianco e portate a termine la

cottura, senza lasciare asciugare il sughetto. Quando l’arrosto sarà pronto, si

leva la carne dalla teglia, la si taglia a fettine, che si sistemeranno sui piatti di

servizio, le si ricopriranno con la salsa di cottura, frullata insieme alla scatoletta

di tonno, e si serviranno in tavola. Un modo inusuale di preparare l’arrosto

di manzo che sicuramente, pur destando qualche perplessità, non mancherà

di entusiasmare i miei affezionati lettori, che si cimenteranno in questa

preparazione gastronomica. Da bere consiglio un vino rosso abbastanza

maturo e di corpo come un Carignano del Sulcis.

 

OMELETTE ALLA MARMELLATA

(ingredienti per quattro persone)

– n. 6 uova intere

– dl. 20 di latte

– gr. 30 di farina “00”

– mezzo bicchiere di acquavite

– gr. 250 di zucchero a velo

– la scorza grattugiata di mezzo limone e mezza arancia

– gr. 50 di burro

– gr.120 di marmellata

– un pizzichino di sale

Procedimento: Sciogliete la farina nel latte aggiungete il pizzichino di sale, la

scorza di limone e di arancia e le uova, mescolate il tutto per bene, quindi

mettete la padella a scaldare, versateci una noce di burro e quando si sarà

sciolto, versateci un quarto del composto con le uova, lasciate rassodare a

fuoco medio, come se si trattasse di una frittata e mettete al centro una

cucchiaiata di marmellata, aiutandovi con una forchetta, arrotolate il tutto in

modo di chiudervi dentro la confettura, sistemate in un piattino, ricoprite con lo

zucchero a velo e disegnateci sopra una griglia servendovi di un ferro arroventato.

Cospargete il dessert con un filo di acquavite, dategli fuoco e portate in

tavola. Procedete nello stesso modo col resto del composto e vedrete che i

vostri ospiti.

 

“Le ricette del mese” di giugno

 

a cura di Gian Piero Pinna

 

 

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella pagina di policy e privacy.

Chiudendo questo banner , scorrendo questa pagina,cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Pubblicità big

Contatore accessi

Archivio

In questa sezione potrai trovare tutti i numeri del "Messaggero Sardo" dal 1969 al 2010

Archivio Nuovo Messaggero Gds Online...

Circoli

Elenco completo di tutti  i circoli sardi in Italia e nel Mondo, le Federazioni e le Associazioni di tutela.

Sport

Le principali notizie di tutti gli sport.

In Limba

Le lezioni in limba, il vocabolario e le poesie in limba.

doğal cilt bakımı doğal cilt bakımı botanik orjinal zayıflama ürünleri doğal eczane avon